ioamoviaggiare-valigie

Quando si parte per un viaggio, che sia di pochi giorni o di oltre un mese, il momento di fare la valigia è quello più critico, tanto che alcuni preferiscono rimandare tutto all’ultimo momento, e infilare in valigia oggetti e indumenti a caso, mentre altri sono realmente ossessionati dall’idea di dimenticare qualcosa, e iniziano con settimane di anticipo a redigere lunghe liste dettagliate.

Qualunque sia la destinazione e la ragione del viaggio, se il mezzo per raggiungerla è un aereo, la prima regola è quella di ridurre al minimo l’ingombro e il peso, poiché le compagnie aeree, specialmente quelle low cost, hanno standard molto rigorosi: eccedere significa rischiare di pagare un sovrapprezzo, o addirittura di essere costretti a lasciare la valigia a terra.

Dopo avere verificato attentamente il limite di peso consentito, e le dimensioni del bagaglio a mano, si può iniziare a scegliere, con tranquillità e senza farsi prendere dall’ansia, indumenti, accessori e prodotti da portare con sé, basandosi, prima di tutto, sulla destinazione da raggiungere e sul tipo di viaggio: una vacanza al mare non richiede la stessa attrezzatura di un viaggio di lavoro in una metropoli o di un tour fotografico in estremo oriente.

Capi di abbigliamento e intimo

Vestiti, pantaloni, camicie e maglie non devono essere arrotolati, ma piegati con cura e chiusi in sacchetti di plastica trasparenti. E’ bene prediligere tessuti no stiro e qualche indumento multiuso, (i jeans stretch, ad esempio, da portare di giorno con la t-shirt e la sera con il top di lurex), non più di due colori per facilitare gli abbinamenti, e una varietà di capi da poter indossare “a strati”: top, maglia o camicia, felpa o maglione e giacca antivento. A proposito, specialmente per chi si muove molto e spesso a piedi, una giacca a vento idrorepellente non deve mancare: anche nel luogo più caldo e solare, il tempo può sempre cambiare improvvisamente.

fare i bagagli

I costumi da bagno per il mare o la piscina devono essere di buona qualità, facili da lavare e asciutti in pochi minuti. Per quanto riguarda l’intimo, bastano 2 / 3 cambi: nel caso di lunghi soggiorni, sarà sempre possibile servirsi di una lavanderia automatica o fare il bucato da sé. Qualora si prevedano lunghi itinerari distanti dai centri abitati, è bene portare con sé un pezzo di sapone di Marsiglia, ottimo anche per l’igiene personale.

Occorre limitare al minimo le scarpe, che pesano, creano volume e non sempre si rivelano utili: la soluzione ideale è scegliere le scarpe più comode e indossarle già in partenza, con un’eventuale, se necessaria, unica alternativa. Da non dimenticare, le ciabattine di gomma per la spiaggia, utili anche per la doccia e la piscina.

Nel caso fosse proprio indispensabile avere con sé qualcosa di elegante, un abito da cerimonia o da sera, si consiglia di riporlo in uno scomparto separato della valigia, meglio ancora se in un sacchetto confezionato sotto vuoto. A meno che non si tratti di una vacanza romantica, non è necessario portare capi di abbigliamento particolarmente prestigiosi per la notte: nei paesi molto caldi basta una t-shirt, mentre al freddo, in montagna e per chi dorme in tenda, è ideale un pigiama felpato o una tuta sportiva leggera.

Igiene personale

igiene-personaleSe si prevede di soggiornare sempre in albergo, un villaggio turistico, un agriturismo o qualsiasi altra struttura ricettiva, i prodotti per il bagno non sono necessari, poiché vengono forniti quotidianamente. Per una viaggio avventuroso, una vacanza in campeggio, un soggiorno in un paese poco ospitale, si raccomanda invece di non eccedere nei cosmetici, ma di portare con sé l’occorrente per l’igiene quotidiana: doccia / shampoo in bustine monodose (in aereo vengono spesso vietati i flaconi), salviette detergenti, gel sanificante, spazzolino, dentifricio, crema idratante, una protezione per il sole e un sapone solido (anche quello di Marsiglia, come detto, va benissimo). Per gli uomini, le tradizionali lamette da barba sono da preferire al rasoio elettrico, non solo per il campeggio o le vacanze in moto, ma anche in albergo, considerando che non tutti i paesi hanno la stessa tensione elettrica.

Prodotti farmaceutici

prodotti farmaceuticiChi assume regolarmente qualche farmaco, deve ricordarsi di portarne con sé una quantità sufficiente per coprire tutto il periodo di vacanza, e di conservare insieme ai documenti di identità l’elenco dei diversi prodotti e delle dosi giornaliere, indispensabile in caso di emergenza. Per il resto, non è necessario portare un’intera farmacia, specialmente se si trascorrono le vacanze in una località turistica frequentata: è sufficiente un antidolorifico / antinfiammatorio (come la Tachipirina), un antiacido, un prodotto per il mal di mare / d’auto, un anti-diarroico specialmente per i viaggi nei paesi caldi e un antistaminico. Chi porta le lenti a contatto cerchi di non dimenticare il liquido conservativo e le lacrime artificiali, è comunque opportuno portare con sé anche un paio di occhiali come alternativa.

Accessori

accessoriE’ importante non dimenticare i caricatori di smartphone, tablet e fotocamere, e un adattatore universale per i paesi esteri. Specialmente per le escursioni in luoghi dalle condizioni climatiche estreme (alta montagna e ghiacciai), si raccomanda a chi è solito scattare foto di portare almeno una batteria di scorta, o di utilizzare una fotocamera con batterie normali, facili da sostituire. Un telo da spiaggia può essere utilizzato anche come asciugamano per la doccia, gli occhiali da sole sono sempre necessari (meglio averne due) e, anche se la meta delle vacanze è il mare, un cappellino impermeabile e un k-way permetteranno di passeggiare con la pioggia. Non deve mancare, sia al mare che in città, uno zainetto ripiegabile, per portare con sé tutto il necessario durante la giornata.

Vacanze in crociera o in resort di lusso

crocieraUn discorso a parte merita la vacanza luxury, in crociera o in una struttura ricettiva elegante. In questo caso, anche in bassa stagione, il contesto richiede spesso una certa etichetta, almeno in determinate occasioni. Prima di tutto occorre considerare il clima: durante la crociera nel Mediterraneo si incontreranno condizioni di temperatura diverse da quelle del Mare del Nord. Gran parte del tempo su una nave da crociera lo si trascorre in navigazione, dedicandosi alle attività preferite: costume da bagno e abbigliamento sportivo sono indispensabili, considerando che le navi dispongono di palestre, campi da tennis, piscine, centri fitness e spa. A cena è richiesta una certa eleganza, specialmente per le serate di gala, dove vengono imposte regole precise: le compagnie di navigazione rilasciano di solito tutte le indicazioni utili. Per le escursioni, immancabili in ogni crociera, l’abbigliamento dipende dal luogo, sono comunque sempre utili un cappello per il sole e una giacca a vento leggera.