A pochi km da Otranto sorge una delle spiagge più suggestive del Salento. Stiamo parlando della Baia dei Turchi, autentico capolavoro della natura che da secoli esercita un fascino magnetico su chiunque decida di giungere fin qui.

La spiaggia e la falesia che la protegge sono entrambe comprese nell’Oasi dei Laghi Alimini, i quali formano una delle aree umide più note di tutta la Puglia, in virtù della loro straordinaria biodiversità. Alimini piccolo e Alimini grande offrono una natura magnifica e dei tramonti incredibili e costituiscono una delle mete turistiche più gettonate sia dai viaggiatori che dai campeggiatori.

Situata nel bel mezzo del tratto costiero adriatico, la Baia dei Turchi è una meravigliosa distesa di sabbia bianca incorniciata da acque cristalline e da un’alta falesia bianca. La spiaggia è ulteriormente impreziosita dalla bellezza dei fondali, tutti da scoprire. Qui, snorkeling e immersioni sono le attività preferite dalle migliaia di turisti che decidono di visitare l’area. Ma perché questo nome? La Baia dei Turchi si chiama così perché, secondo la leggenda, fu proprio su questo tratto di costa che sbarcarono i soldati turchi prima dell’assedio di Otranto del 1480.

Come raggiungere la Baia dei Turchi?

Premiata più volte con la Bandiera Blu e le 5 Vele di Legambiente, questa spiaggia è stata inserita, insieme all’Oasi di cui fa parte, nella lista dei 100 luoghi tutelati dal FAI (il Fondo per l’Ambiente Italiano). E in effetti si tratta di una destinazione fantastica, perfetta per un soggiorno all’insegna del mare e della natura.

Ma come raggiungere la Baia dei Turchi e l’Oasi protetta dei Laghi Alimini? Raggiungere la Baia dei Turchi non è affatto difficile, neppure per chi avesse deciso di soggiornare nei dintorni senza la propria auto. Per raggiungere la baia è possibile partire sia da Otranto che da Lecce, noleggiando un mezzo di trasporto oppure scegliendo un autobus di linea. In auto è possibile arrivare fin qui in soli 15 minuti se si parte da Otranto o in 45 minuti partendo da Lecce.

Una volta giunti a destinazione sarà necessario parcheggiare l’auto, la moto o il camper presso uno dei parcheggi disponibili: il più vicino è quello d’Oriente, situato proprio a ridosso della spiaggia. Ma è possibile optare anche per il parcheggio di Santo Stefano Baia o per il parcheggio privato dell’Agriturismo le Due Palme, che mette a disposizione anche diverse piazzole di sosta attrezzate per tende e camper. Questi ultimi dispongono anche di un prezioso servizio navetta che consente di raggiungere facilmente la spiaggia. La buona notizia è che il costo della navetta è compreso nel prezzo del parcheggio (circa 4 euro al giorno).

La magia di una delle spiagge più belle d’Italia

La spiaggia della Baia dei Turchi è di una bellezza che lascia senza fiato: più volte inserita nelle classifiche delle spiagge più affascinati d’Italia e d’Europa, è bagnata da acque limpide e cristalline, cui è impossibile resistere. Qui, la linea di costa è tutto un susseguirsi di scogliere bianchissime e calette sabbiose, riparate da un’alta falesia incorniciata da una folta vegetazione.

Nonostante si tratti di una zona particolarmente selvaggia, la Baia dei Turchi ospita anche uno splendido stabilimento balneare, in grado di offrire ai bagnanti tutti i comfort di cui possono aver bisogno per godere a pieno di una giornata di relax in spiaggia. Per ammirare la Baia dei Turchi in tutto il suo splendore, il consiglio è di preferire le giornate prive di vento o quelle durante le quali spira il vento di scirocco. Soltanto in queste condizioni le acque che bagnano la baia si presentano calme e limpide. Per le sue caratteristiche, la Baia dei Turchi è uno dei luoghi ideali per pianificare una vacanza in Salento con la famiglia e con i bambini. In ogni caso, si tratta di una destinazione apprezzata da tutti, inclusi i gruppi di ragazzi e le coppie che vogliono trascorrere qualche ora di relax o desiderano fare un tuffo in una località a dir poco incantevole.

Mangiare e dormire alla Baia dei Turchi

Oltre a disporre di un ampio tratto di spiaggia libera, l’arenile offre anche un lido. Qui, i turisti che desiderano trascorrere qualche ora nel relax più totale, possono riposare sui lettini, leggere un buon libro e approfittare del servizio di ristorazione. Nei pressi della Baia dei Turchi è possibile anche pernottare, in modo da avere più tempo a disposizione per scoprire le straordinarie bellezze dell’area.

Tra le soluzioni più interessanti figura Masseria Mongiò, la cui caratteristica principale è rappresentata da una lunga e attenta opera di ristrutturazione. Oggi Masseria Mongiò è un luogo autentico, in equilibrio tra mare e campagna, capace di offrire ai suoi ospiti le migliori soluzioni per il benessere e il comfort.

Coloro che desiderano trascorrere qualche giorno completamente immersi nella natura e scoprire le tradizioni culinarie del posto, invece, possono scegliere di alloggiare presso uno dei tanti agriturismi situati nel circondario.

Di grey