Zaini e scarponcini da trekking non sono certo il tuo outfit preferito e la prima cosa che ti viene in mente quando senti parlare di vacanza in montagna sono piste da sci affollatissime e altrettanto affollate seggiovie? Qui di seguito proveremo a scoprire insieme cosa si può fare in montagna d’estate e perché le vacanze in altura possono rivelarsi divertenti e rigeneranti proprio come quelle al mare, nelle capitali europee, nelle mete turistiche più ambite.

Come trasformare quella in montagna d’estate nella vacanza che non ti aspetti

Sono poche, innanzitutto, ma ci sono anche località montane italiane in cui è possibile sciare d’estate, se quello che ti rende perplesso riguardo all’andare in vacanza in montagna durante la bella stagione è l’idea di non poter provare almeno il più famoso tra gli sport di alta quota. Se anche le piste chiudono con l’aumentare delle temperature (la stagione sciistica italiana, tranne che per le già accennate eccezioni, non si prolunga mai oltre aprile o maggio), in molte località montane si possono praticare tutto l’anno, comunque, altri tipi di sport outdoor e a contatto con la natura, anche eventualmente prenotando in anticipo corsi e lezioni individuali, anche per bambini se viaggi con i piccoli di casa.

Arrampicate e trekking sono tra questi e tra le ragioni per cui la montagna d’estate è molto più frequentata di quanto si immagini. L’unica importante accortezza è, in questo caso, informarsi in anticipo sul grado di difficoltà di percorsi e ferrate, soprattutto se non si ha grande familiarità con la materia o se ancora si viaggia con bambini. La maggior parte delle località montane italiane è ben organizzata in questo senso e propone ai suoi visitatori esperienze di ogni tipo e di livelli di difficoltà crescenti. Puoi salire insomma sull’Adamello anche solo per goderti una passeggiata nel bosco durante la quale respirare aria pulita o per vedere da vicino un ghiacciaio come quello di Presena e la buona notizia è che gli impianti di risalita rimangono aperti anche in estate anche proprio per chi vuole vivere questo tipo di esperienza: trovi tutte le informazioni sul sito pontedilegnotonale.com.

In quota puoi approfittarne per fare un riposino sull’erba, per fermarti a leggere in uno dei tanti punti panoramici o per concederti un’avventura con i tuoi bambini alla scoperta di flora e fauna del bosco ma, anche, per scattare foto di panorami mozzafiato se hai una certa passione per la fotografia. Tieni conto, però, che nei rifugi e nei tradizionali masi riadattati nel tempo per accogliere turisti e visitatori puoi assaggiare ottimi piatti della tradizione montanara: la montagna d’estate vive molto, anzi, proprio di turismo enogastronomico e se è questo il tipo di vacanze a cui stai pensando e che ti piacciano di più, con un po’ di cura e dedizione nel momento della scelta, non stenterai certo a trovare il tour delle località e dei villaggi che ti faranno ricredere sull’idea della vacanza in montagna d’estate.

Ci sono pacchetti e vacanze organizzate che includono tutte queste e molte altre esperienze e prenotarli è un buon punto di partenza per tornare a casa ristorati nel corpo e nello spirito.

Di grey