L’Indonesia, un arcipelago di oltre 17.000 isole, presenta ai turisti un mix di culture, paesaggi ed esperienze impossibili da trovare altrove. Dalle spiagge bianche di Bali ai vulcani attivi di Giava, fino ad arrivare ai tesori subacquei di Raja Ampat, questo Paese è una destinazione da sogno per ogni tipologia di viaggiatore, ed è in grado di accontentare qualsiasi desiderio. Ogni isola ha la sua unicità, con una varietà unica di tradizioni, dialetti e piatti regionali e, sebbene sia impossibile visitarle tutte quante, esiste una serie di località che meritano la priorità.

L’isola di Bali e le sue meraviglie

L’isola di Bali è nota per le sue spiagge da cartolina, le affascinanti tradizioni culturali e la sua vita notturna con pochi eguali al mondo. Qui è possibile esplorare antichi templi dell’Indonesia, come quello di Uluwatu, situato su una scogliera con vista sull’oceano, o di Tanah Lot. Bali è famosa anche per le sue risaie terrazzate, in particolare quelle di Tegallalang e Jatiluwih (patrimonio culturale UNESCO), che a loro volta meriterebbero una visita.

Naturalmente è importante partire tenendo in cima alle priorità il fattore sicurezza. Nonostante si tratti di un’isola tranquilla, bisogna fare molta attenzione ai borseggiatori ed evitare di guidare in prima persona, perché il rischio di incidenti è elevatissimo. Inoltre, si suggerisce di stipulare un’assicurazione viaggi a Bali con Europ Assistance, per godersi il viaggio con maggiore serenità. Questa assicurazione viaggi, infatti, copre da spiacevoli imprevisti legati alla salute e agli infortuni coprendo le spese sanitarie necessarie.

Per gli amanti del mare, l’isola mette a disposizione una serie di attività acquatiche tra cui lo snorkeling, le immersioni e il surf. Non mancano i mercati locali caratteristici, come quello di Ubud, dove si possono acquistare souvenir unici e gustare la cucina balinese. Infine, non si può concludere una visita a Bali senza godersi il tramonto dalla spiaggia di Seminyak o da uno dei numerosi beach club che popolano l’isola.

I tesori sommersi di Raja Ampat

Raja Ampat è un vero e proprio paradiso per gli appassionati di immersioni. Non a caso, questo famoso arcipelago indonesiano è famoso per la sua straordinaria biodiversità marina, con oltre 1300 specie di pesci e 600 specie di coralli. L’acqua cristallina e calda offre una visibilità eccezionale, così da permettere ai turisti di ammirare la colorata vita sottomarina in tutto il suo splendore. Non è raro incontrare razze, squali tappeto, tartarughe marine e una varietà di pesci esotici, fra i quali è possibile nuotare senza correre rischi. Ecco spiegato perché li chiamano “tesori sommersi”. Infine, Raja Ampat è una meraviglia della natura anche per merito delle sue giungle e per le sue lagune color turchese.

Giava e i suoi vulcani attivi

Giava è l’isola più popolata dell’Indonesia, ed è conosciuta soprattutto per i suoi vulcani attivi. Fra questi non potremmo non citare il monte Bromo, fra l’altro uno dei più scalati al mondo, dato che è semplicissimo raggiungere la sua base in jeep. Il Monte Merapi, invece, è uno dei vulcani più attivi dell’isola, tanto da eruttare cenere e fuoco in continuazione. Ovviamente non può essere né visitato né avvicinato, ma il suo ruolo è di fondamentale importanza per la fertilità del terreno sul quale viene coltivato il riso.

Di grey