Noleggio barca a motore: 7 errori da evitare

Partire per una vacanza in barca può essere davvero elettrizzante, specialmente se non si è mai vissuta un’esperienza simile. Ritrovarsi in mezzo al mare, respirare il suo profumo e sentirsi completamente fuori dal caos della terraferma. Avere la possibilità di esplorare luoghi meravigliosi, spesso irraggiungibili se non via mare è senza dubbio fantastico. Tuttavia, anche la barca ha le sue regole e se non si è pronti a questa esperienza si rischia di rovinarsi la vacanza. Ci sono alcuni errori che ormai rientrano nell’ordinario ma che devono essere evitati durante un’esperienza di questo tipo e oggi li vedremo insieme. Partire con le idee chiare e non farsi trovare impreparati è fondamentale se si vuole trascorrere qualche giorno in tranquillità nel completo relax.

Ecco quindi i 7 errori da evitare quando si viaggia con una barca a motore noleggiata.

#1 Sottovalutare l’utilità dello skipper

Una barca a motore è più semplice da manovrare rispetto ad una barca a vela, ma questo non significa che sia una passeggiata! Coloro che hanno una patente nautica spesso e volentieri rinunciano ad uno skipper professionista perché sono convinti di riuscire a gestire tutto in autonomia. Questo però si rivela per molti un errore. In caso di imprevisti si rischia di non essere pronti per gestire l’ansia e lo stress, ma anche quando va tutto liscio chi guida la barca non riesce a godersi appieno la vacanza. Conviene quindi optare per una formula di noleggio barche a motore con skipper, in modo da potersi rilassare senza avere pensieri e preoccupazioni.

#2 Sottovalutare i servizi extra

Spesso per risparmiare si sottovalutano servizi extra fondamentali per una vacanza all’insegna del relax, come ad esempio un cuoco personale che si occupi dei pasti.

#3 Non controllare le norme contrattuali

Quando si noleggia una barca è importante controllare sempre che nel prezzo siano comprese almeno tutte le tasse previste. Controllare bene le norme contrattuali è sempre una buona idea.

#4 Portare il trolley in barca

Un altro errore comune è quello di portare in barca la classica valigia rigida. Bisogna sempre ricordare che gli spazi sono limitati e che anche un semplice trolley potrebbe creare un ingombro esagerato. Meglio quindi optare per una borsa morbida, che una volta svuotata si possa riporre ovunque.

#5 Portare piastra, rasoio elettrico e simili

Ormai siamo tutti abituati ad utilizzare molti strumenti elettrici, ma in barca il voltaggio potrebbe non essere sufficiente e comunque bisogna contenere al massimo i consumi. Meglio quindi rinunciare a piastre per capelli, rasoi elettrici e simili.

#6 Indossare scarpe non adatte

Non si tratta solo di una questione di comodità: in barca bisogna indossare delle scarpe adatte! Esistono modelli fatti apposta, ma in alternativa basta portare con sé un paio di calzature da ginnastica con la suola rigorosamente in gomma bianca. Se si noleggia un mezzo come questo ci si deve preoccupare di non rovinarlo e con le scarpe sbagliate si rischia proprio di fare danni e di sporcare.

#7 Trascurare i livelli di carburante

Specialmente nelle vacanze di più giorni, bisogna sempre stare attenti ai livelli di carburante. È anche per questo che conviene avere uno skipper professionista a bordo: per non doversi preoccupare di questi dettagli che potrebbero compromettere la vacanza.

Su questo sito utilizziamo i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie Policy