Formentera: spiagge, attrazioni turistiche e tanto divertimento

formentera

Formentera, la più piccola isola dell’arcipelago delle Baleari, situata nel Mar Mediterraneo, è celebre per le acque terse e cristalline, per le distese di sabbia bianca e per la movida notturna. Andiamo, dunque, alla scoperta di un vero e proprio angolo di paradiso spagnolo.

Le meravigliose spiagge di Formentera

Formentera è l’isola più piccola delle Baleari, ma presenta alcune delle spiagge più belle del mondo, grazie alla presenza di arenili chilometrici di sabbia finissima e mare incontaminato e limpido. In questo tratto di paradiso terrestre si ritrovano sia fazzoletti di sabbia attrezzati, che completamente liberi e, per certi versi, ancora selvaggi, perfetti per coloro che amano stare a diretto contato con la natura. Playa de Ses Illetes è sicuramente una delle spiagge più belle di Formentera, poiché propone un panorama caraibico e suggestioni da favola. Tuttavia, facendo parte del Parco naturale Ses Salines, l’ingresso è a pagamento.

Facile da raggiungere e priva di tariffe d’ingresso è, invece, Playa de Es Pujols, che ha la particolare forma di due semicerchi separati tra loro da una fila di scogli. Interessanti sono anche Playa de Migjorn, caratterizzata da acque turchesi e calme, e Playa de Llevant, che è un arenile vergine, assai frequentato dai nudisti. Infine, si ricordano Cala Sahona, ideale per le famiglie con figli piccoli al seguito, ed Es Arenals, dotata di incredibili strutture alberghiere e locali in cui divertirsi, sia di giorno che di sera.

Il meglio di Formentera

A differenza di quello che si potrebbe pensare, a Formentera non si trovano solo spiagge da sogno e locali notturni, ma anche incredibili attrattive, che meritano di essere esplorate, come i villaggi, tra i quali spicca  San Francesc Xavier de Formentera, che è il nucleo abitativo principale. Tuttavia, da non perdere sono anche: San Ferran de ses Roques, El Pilar de la Mola, Es Pujols e la Savina, ognuno dei quali con delle proprie peculiarità.

Una visita interessante da fare è sicuramente quella alla Riserva delle Saline, dove in alcuni periodi dell’anno le pozze si tingono di rosa, creando un incredibile spettacolo per gli occhi. Come dimenticare poi i fari? Sull’isola si trovano, infatti, ben 3 fari, uno più suggestivo dell’altro, presso i quali è possibile scattare foto uniche ed inimitabili.

Tuttavia, Formentera è rinomata anche per le spettacolari suggestioni naturalistiche, che si ritrovano un po’ in tutto il territorio insulare, e che possono essere esplorate a piedi od in bici, seguendo i diversi itinerari disponibili, che mettono le persone a contatto con gli animali, la flora locale e gli incantevoli panorami dell’isola.

Come raggiungere Formentera

Formentera non ha un aeroporto proprio, per tanto è necessario fare riferimento a quello di Ibiza o di Barcellona, e una volta atterrati prendere uno dei tanti traghetti che conducono all’isola spagnola. Il costo del trasporto via mare non è elevato, ma per risparmiare, è sempre meglio prenotare in anticipo, confrontare i prezzi di differenti compagnie e cercare eventuali offerte disponibili.

Un consiglio che è bene tenere a mente, è quello di dotarsi di una valigia comoda e maneggevole, poiché si sa che queste particolari imbarcazioni sono spesso affollate e c’è sempre confusione. Il rischio di portare un bagaglio a mano, esteticamente bello, ma poco adattabile, è quello, non solo di rovinarlo, ma di danneggiarne anche il contenuto.

Perfetto per questo tipo di avventura è sicuramente il trolley Samsonite, che si adatta a qualunque situazione, anche a quelle più estreme. Inoltre, è facile da trasportare ed, a differenza delle tradizionali borse da viaggio, conserva la propria forma.