Vacanza a Minorca in barca a vela: tutto quello che c’è da sapere

minorca

Una vacanza fuori dal comune, ma che può rivelarsi emozionante ed entusiasmante, è quella in barca a vela, poiché permette di raggiungere posti incredibili, ma muovendosi via mare. Per chi sta pensando di provare questo genere di esperienza, un posto indimenticabile dove avventurarsi è l’arcipelago delle Baleari, ed in particolar modo Minorca, che presenta spiagge incontaminate e fondali marini da sogno.

Esplorare Minorca in barca a vela

Raggiungere Minorca in barca a vela è un’esperienza unica, poiché permette di assaporare a pieno le bellezze del mare e delle Baleari. Bisogna, infatti, considerare che alcune spiagge dell’isola sono difficilmente raggiungibili a piedi, ma non per questo non meritano di essere esplorate. Un posto magnifico, ad esempio, è Cavalleria, che è un arenile incontaminato e selvaggio, caratterizzato da soffice sabbia rossa, da acque verdi smeraldo e da rocce imponenti.

Tuttavia, Maiorca non è solo mare, per tanto, è possibile attraccare e godere anche della parte più interna dell’isola, in modo da assaporare le tradizioni culinarie e culturali. Interessante è la capitale, Mahon, che è caratterizzata da chiese, palazzi e musei, ma anche l’antica capitale, ovvero Ciutadella, che è il centro religioso di Maiorca, ricco di suggestivi edifici sacri.

Perfetto da raggiungere in barca è Fornells, un paesino di pescatori composto da case candide e basse e famoso per la zuppa di aragoste. Incantevoli sono anche i parchi naturali, come quello di s’Albufera des Grau, in cui è possibile ammirare numerose specie animali e vegetali, ma anche resti preistorici di particolare pregio.

L’attrezzamento da barca ideale per raggiungere Minorca

La prima cosa da valutare è il bagaglio, che è ancora più importante di quello che deve contenere, poiché bisogna tenere a mente che in barca lo spazio a disposizione è poco, per tanto, è meglio optare per una sacca morbida, che una volta svuotata può essere ripiegata o compressa, o un trolley da cabina, che non occupa troppo posto e consente di preservare all’interno gli effetti personali al meglio, quasi come un armadio portatile.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, invece, è consigliato portare pochi indumenti, ma comodi e versatili. Quindi, spazio a magliette, bermuda, costumi, camice a maniche lunghe, pantaloni con le tasche, ventine e berretti. Ovviamente, sono da privilegiare materiali che si asciugano rapidamente e non troppo delicati.

Inoltre, non devono mai mancare: crema solare, stick per le labbra, e scarpe da barca, o comunque chiuse, in modo da preservare i piedi durante le manovre di navigazione. É vietato, infatti, andare in giro scalzi. Da non dimenticare è anche il necessario per l’igiene personale ed alcuni farmaci fondamentali, come antibiotici, disinfettanti ed antidolorifici.

Prenotare è facile

Il periodo migliore per andare in barca a vela a Minorca è tra maggio e settembre, l’importante è scegliere la barca più adatta alle proprie esigenze e stabilire se sia necessario prenotare uno skipper. Le proposte al riguardo sono davvero numerose e consentono di accontentare davvero tutti, anche le famiglie con figli piccoli al seguito.

Per chi ama viaggiare in totale relax si consiglia di optare per imbarcazioni non troppo piccole, mentre per chi non ha problemi di spazio, ottime sono le barche sportive, che consentono di sfruttare al massimo il vento a disposizione. Prenotare, nella maggior parte dei casi, è facile e veloce, ed è l’ideale anche per chi ha poco tempo a disposizione o è sempre di corsa. Inoltre, spesso si trovano offerte vantaggiose e pacchetti last minute davvero convenienti.

Su questo sito utilizziamo i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie Policy